mercoledì 28 maggio 2014

MORBIDEZZA

                                      

La primavera ritorna sul mondo.
Guardo l'Aprile, che non ha colori
per me, finché tu venga,
come prima del giungere dell'ape,
inerti stanno i fiori,
destati all'esistenza da un ronzio

"La primavera ritorna sul mondo" di Emily Dickinson

INGREDIENTI

150 g di farina kamut bio o farina 00
115 g di zucchero semolato o di canna
80 g di fecola
80 ml di limoncello e acqua (per 30 ml di limoncello 50 ml di acqua) o cognac (se scegliete di usare la marmellata di arance) 
1/2 cucchiai di latte parzialmente scremato
2 uova intere
2 albumi
15 g di lievito per dolci
marmellata di ciliegie q.b. o marmellata di arance q.b.

PROCEDIMENTO

In una ciotola montate (preferibilmente con le fruste elettriche che continuerete a usare anche con l’aggiunta delle polveri) le uova  intere e lo zucchero. Ottenuto un composto bello spumoso unite la farina, la fecola e il lievito setacciati alternati alla parte liquida, ovvero, acqua e limoncello (precedentemente messi sul fuoco per 5 minuti) e latte.

Mettete in frigo gli albumi e le fruste, avrete meno difficoltà nel montarli in quanto avranno la stessa temperatura.

Trascorsi dieci minuti toglieteli e montate a neve ben ferma gli albumi. Inglobateli al composto con movimenti delicati. Versate l’impasto in una tortiera (la mia di diametro 22 cm) ricoperta di carta forno. Livellate e riponete in forno già caldo ad una temperatura di 180° per circa 30/35 minuti. Verificatene la cottura con uno stecchino. 

Lasciate riposare in forno spento per una buona mezz’ora, estraete poi la torta e sformate solo a dolce freddo.

Il prossimo passo sarà dividere la torta a metà. Io utilizzo il vecchio metodo del filo di cotone:posizionate il filo di cotone all’altezza prestabilita e fatelo penetrare con attenzione nella torta con movimenti da destra a sinistra. Potrebbe rendersi necessario l’uso di un coltello nel caso non riusciate a far entrare il filo, in quell'eventualità fate alcune incisioni di avvio.
Terminata quest’operazione, farcite la torta con la marmellata e richiudete con il disco superiore.

La torta si conserva per un paio di giorni, riposta in un contenitore a chiusura ermetica e migliorando decisamente nel gusto.  



        

10 commenti:

  1. La primavera è la stagione che preferisco assieme all'autunno, quando tutto rinasce ed esplode in tutto il suo splendore, la natura è meravigliosa :) Questo dolce sembra davvero molto morbidoso e sarebbe per me un vero piacere guastarlo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luna, vedo che anche a te piace l'autunno. In assoluto la mia stagione preferita.
      Il dolce è moltooo morbido e ben si presta ad essere farcito con creme e marmellate.
      Baci

      Elimina
  2. Fantastica questa torta, dà proprio l'idea di morbidezza! Complimenti :)

    RispondiElimina
  3. Golosissima, molto invitante!!!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao, complimenti per il blog! Anche io adoro la primavera...grazie di questa bella ricetta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie a te di essere passata da queste parti!
      A presto

      Elimina
  5. Fantastica questa torta ....deve essere morbidissima !!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è davvero molto morbida.
      Grazie e a presto

      Elimina