venerdì 27 giugno 2014

BASBOUSA BIL GOZ EL HIND ovvero BASBOUSA CON NOCE DI COCCO


In Medio Oriente la conclusione abituale di un pasto è un vassoio di frutta. I pasticcini, i dolci, le marmellate e le conserve che hanno dato a questa regione fama di golosità sono destinati alle occasioni speciali e alla presenza di ospiti: sono simbolo di generosità e amicizia, felicità, allegria e successo.

Se ne preparano regolarmente dei quantitativi che vengono riposti, pronti per essere offerti al visitatore improvviso, all’amico inatteso che, secondo le convenzioni mediorientali, si aspetta un’accoglienza calda ed entusiastica in qualsiasi ora della giornata.

Questi sarà invariabilmente ricevuto, anche nei momenti poco opportuni, con la ben nota ospitalità orientale, la cortesia e la civiltà profondamente radicate da secoli di consuetudine. Insieme al caffè alla turca gli si offriranno insistentemente dolcini, confetture e conserve.   

Oggi vi propongo una nuova esperienza sensoriale attraverso i sapori della regione mediorientale. Questi deliziosi dolcetti sono una vera coccola.

INGREDIENTI

PER I BASBOUSA

2 tazze di semolino
120 g di burro
1 tazza di zucchero
¾ di tazza di cocco essiccato grattugiato
½ tazza di farina
2/3 di tazza di latte
1 cucchiaino di lievito in polvere
alcune gocce di essenza di vaniglia

PER LO SCIROPPO

1 e ½ tazza di zucchero
1 cucchiaio di succo di limone

PROCEDIMENTO

Fate sciogliere lo zucchero in ½ tazza di acqua con il succo di limone e fatelo cuocere per circa 7 minuti, fino ad avere uno sciroppo abbastanza denso da velare il cucchiaio. Lasciatelo raffreddare e passatelo in frigorifero. 

In un’ampia casseruola fate fondere il burro, unite tutti gli altri ingredienti e sbattete bene con un cucchiaio di legno fino ad avere un composto perfettamente amalgamato. Versatelo in un’ampia pirofila (o in una teglia) imburrata, formando uno strato sottile, livellatene il più possibile la superficie e ponete a cuocere in forno a 180° per circa 30 minuti.

Date comunque un’occhiata dopo 20 minuti per controllare se non sia già sufficientemente cotto: la superficie dovrà risultare croccante e di un intenso color ocra.

Togliete il basbousa dal forno, tagliateli in riquadri o in rombi, versatevi sopra lo sciroppo freddissimo e servitelo caldo o freddo.

Ricetta e introduzione tratta dal libro “La cucina del Medio Oriente e del nord Africa” di Claudia Roden  casa editrice Ponte alle Grazie



4 commenti:

  1. Quanto mi incuriosisce questa splendida ricetta..... La provo, grazie!!!!!

    RispondiElimina
  2. Tesoro mio che specialità ci proponi ogni volta, tramite le tue ricette è come se viaggiassimo pur restando fermi :) Grazie poi per la tua descrizione dell'uso che si fa di queste bontà :D

    RispondiElimina
  3. grazie, grazie mille a te! Sempre così presente e gentile.
    A presto

    RispondiElimina