martedì 29 gennaio 2013

PAIN D’ÉPICES


Eccellente per la colazione e una buona alternativa alla classica merenda, il pain d’épices ben si accompagna a bevande calde di ogni genere e a marmellate dal gusto delicato. Viene comunemente preparato nel periodo natalizio e deve le sue origini alla regione Alsaziana.

INGREDIENTI

150 g di miele (Io ho utilizzato il millefiori)
60 g di zucchero semolato
100 ml di latte (Io ho usato il parzialmente scremato)
2 tuorli
250 g di farina 00 bio (Io ho utilizzato 130 g di farina 00 e 120 g di farina kamut bio)
2 cucchiaini di lievito per dolci
Spezie e aromi: la buccia di un’arancia non trattata, anice spezzettata e cannella (Io ho usato 1 cucchiaino di anice e circa 1 di cannella polverizzata)

PROCEDIMENTO

Preriscaldate il forno a 160° e imburrate uno stampo (tipo plumcake) di 21 × 11 cm di diametro. (Io ho foderato lo stampo con carta forno).

Mettete il miele, lo zucchero e il latte in un pentolino e  riscaldate sul fuoco sino allo scioglimento degli ingredienti. Non fate bollire.

Lasciate che il composto diventi tiepido prima di versarne metà in una ciotola e mescolateci i tuorli.

In un’altra ciotola amalgamate le farine, il lievito (io li ho setacciati), le spezie e gradatamente aggiungete il composto di latte e uova, alternando la metà rimanente di latte,miele e zucchero. Unite poi gli aromi.

Versate il composto nello stampo e cuocete per 50/60 minuti. Se battuto sul fondo lo stampo dovrà sembrare vuoto, allora la torta sarà cotta. Io ho effettuato la classica prova dello stuzzicadenti.

Ricetta tratta e tradotta dal libro “The art of french baking” di Ginette Mathiot casa editrice Phaidon


12 commenti:

  1. Tra tutte le ricette che ho spulciato e trascritto questa mi sembra la migliore!proverò a farlo anche perchè l'altro giorno l'ho visto in tv utilizzato dentro un'insalata e quindi mi incuriosisce molto.
    Grazie mille Rò!
    Un abbraccio stritoloso!
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti se ne trovano molteplici varianti curiosando un po' qua e là...ne ho provate diverse versioni e quella pubblicata per me è la migliore.Poi i gusti sono gusti, no?
      Ma dai, utilizzato dentro un'insalata??...attendo i tuoi esperimenti culinari..
      Un bacione

      Elimina
  2. Buonissimo Ro' assaggerei subito una fettina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego, serviti pure.Tè o caffè??
      Un bacio

      Elimina
  3. buona buona buona questa ricetta

    RispondiElimina
  4. Rò sembra davvero ottimo come del resto tutto quello che prepari con vero amore e passione, si vede chiaramente :) ti faccio i miei complimenti e chissà che profumino ci sarà stato durante la preparazione!

    RispondiElimina
  5. Ciao Luna e grazie per le tue parole, sei un tesoro.
    Si, c'era un profumino che aleggiava in tutta la casa.:)
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. Quanto mi piace, sei stata bravissima Ro'!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici!!!!!!!!
      Grazie e a presto

      Elimina
  7. ne ho sentito parlare e mi incuriosisce molto prima o poi lo devo provare:)
    un bacio e buon sabato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me piace molto. Consigliato vivamente!
      Un buon sabato anche a te Ombretta!!

      Elimina