mercoledì 29 ottobre 2014

BABKA



«La parola babka deriva da baba, che in yiddish e in polacco vuol dire «nonna». […] Fin da bambina ricordo di aver grattugiato il cioccolato fondente, con il terrore di tagliuzzarmi anche le nocche delle mani. […]

Oggi sono qui per fare il pane con la nonna.[…] Mia nonna imburra la prima teglia mentre io arrotolo l’impasto e spennello i bordi con l’uovo sbattuto diluito. Poi spargo un po’ del ripieno di cioccolato all’interno e inizio ad arrotolare l’impasto tenendolo ben teso. Attorciglio rapidamente i tronchetti, cinque giri completi, e spennello di nuovo la parte superiore con l’uovo.[…] Mia nonna mi passa la teglia perché possa mettervi dentro l’impasto e schiacciarvi sopra la copertura di streusel.»

Incipit tratto dal libro “Intenso come un ricordo” di J. Picoult casa editrice Corbaccio

INGREDIENTI SECCHI DELLA PASTA

300 g di farina 00
¾ di cucchiaino di lievito secco istantaneo
2 pizzichi di sale
50 g di zucchero (io di canna)

INGREDIENTI UMIDI DELLA PASTA

90 ml di latte fermentato (tra 49° e 55°) (io ho usato del latte parzialmente scremato)
1 uovo medio
1 tuorlo
25 g di burro fuso

FARCITURA

100 g di burro ammorbidito
40 g di cacao in polvere (io amaro)
125 g di zucchero semolato
2 cucchiaini di zucchero vanigliato

STREUSEL

50 g di farina
55 g di zucchero (io di canna)
35 g di burro ammorbidito
1 cucchiaino di cannella in polvere
25 g di gocce di cioccolato
1 albume sbattuto

PROCEDIMENTO

Mescolate gli ingredienti secchi e sbattete insieme gli ingredienti umidi. Amalgamate le due preparazioni e impastate fino a quando la pasta risulterà molto elastica (5-10 minuti nel robot da cucina, 10-20 minuti a mano).

Formate una palla liscia, mettetela in un contenitore unto di olio e coprite con la pellicola. Lasciate lievitare fino a quando avrà raddoppiato di volume (circa 1 ora e 30 a temperatura ambiente).

Preparate lo streusel mescolando con le mani tutti gli ingredienti fino a  ottenere un composto granuloso.
Riponete nel frigorifero per almeno 30 minuti.

Sopra una superficie infarinata, schiacciate la pasta dandole una forma rettangolare (lunga approssimativamente 40 cm). Stendetevi sopra il burro ammorbidito e cospargete con il composto a base di cacao e zucchero. Rotolate la pasta per il lato lungo. Congiungete le due estremità e torcete la pasta tre volte. Imburrate e infarinate uno stampo rettangolare di 25 x 11 cm (il mio è di 30 x 15 cm) e mettetevi dentro la pasta attorcigliata. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare per 1 ora a temperatura ambiente, fino a quando la pasta sarà ben gonfia.

Scaldate il forno a 175°. Spennellate la superficie del dolce con l’albume e stendetevi sopra lo streusel. Infornate per 45 minuti circa, fino a quando il dolce sarà ben dorato.

Ricetta tratta dal libro “New York le ricette di culto” di D. Grossman  Guido Tommasi Editore

14 commenti:

  1. Grazie per questa bellissima ricetta!!!

    RispondiElimina
  2. Tesoro quanto è bella e golosa questa ricetta che io proprio non conoscevo :) Gnam poi ho visto la cannella negli ingredienti e sono ancora più felice!

    RispondiElimina
  3. sembra un ottima ricetta, da provare!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie per questo fantastico dolce, lo provo!!!

    RispondiElimina
  5. Questo dolce è squisito!!! mi piace la sua presentazione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me è piaciuto moltissimo. Sono felice che la sua presentazione ti piaccia.
      Baci

      Elimina
  6. Che bello questo dolce ... non lo conoscevo !! Conservo la ricetta e al più presto lo provo!!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un dolce davvero unico!!
      Grazie della visita, baci

      Elimina
  7. Che bella presentazione per questo squisito dolce!!!
    Baci

    RispondiElimina