venerdì 24 maggio 2013

POLPETTE DELLA MAMMA


Le polpette sono una vivanda affatto italiana, anzi direi esclusivamente lombarda… La vera metropoli delle polpette è milano, dove se ne fa grande consumo; dove mi ricordo aver sentito molti anni addietro un vecchi conte esclamare: “Se si potesse raccogliere tutte le polpette che io ho mangiate in vita mia, vi sarebbe da selciare la città dalla Piazza del Duomo fino al dazio di Porta Orientale”

tratto da “l’arte di convitare” di Giovanni Raiberti  

INGREDIENTI

300 g di carne trita scelta (io di manzo)
4/5 cucchiai di prezzemolo fresco tritato o coriandolo fresco (se volete potete anche fare un mix dei due)
1 uovo
70/80 g di bologna tritato finemente
40 g di grana Padano grattugiato
Aglio tritato finemente q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

PER LA PANATURA

Pangrattato q.b.

PER LA FRITTURA

Olio di arachidi
1 foglia di alloro

PROCEDIMENTO

In una ciotola capiente mettete tutti gli ingredienti (unite del pangrattato esclusivamente se l’impasto è troppo disomogeneo), inglobateli con cura e formate delle palline delle dimensioni di una noce; rigiratele bene nel pane grattato, eliminate l’eccesso e ponetele su un piatto in attesa di friggerle.

Versate abbondante olio di arachidi e la foglia di alloro in una pentola capiente e dai bordi non troppo alti. Attendete che l’olio raggiunga la temperatura necessaria e quindi immergete le polpette.  

Cuocetele da ambo le parti finché non raggiungeranno la doratura desiderata, e quando pronte adagiatele su carta assorbente da cucina.

Volendo possono essere aggiunte ad un sugo a base di pomodoro.

N.B. Le quantità degli ingredienti, possono essere modificate a seconda dei propri gusti, inoltre è possibile variare i componenti da inserire nelle polpette.  



18 commenti:

  1. Wow, bellissime e molto invitanti! Da oggi ti seguo!

    RispondiElimina
  2. Ma che bontà queste polpette, ho l'acquolina solo a vedere la foto! E poi non sapevo che il primato lo avessero in Lombardia, c'è sempre da imparare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Luna, io sono golosissima di polpette!!
      Sai, il testo è stato scritto nel 1800..un po' datato..chissà le cose saranno cambiate!?

      Elimina
  3. Io adoro le polpette ne mangerei a tonnellate ovviamente fritte ma siccome non posso le faccio al forno ma ogni tanto le fritte non mi scappano e queste sono da copiare e friggere ovviamente ciaooo buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io le adoro, ma al forno non le ho mai provate...grazie della visita e buon fine settimana a te

      Elimina
  4. Sìììì, quanto mi piaccionopmle polpette cara Rò!!!!! Queste tue sono sfiziosissime!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A quanto vedo le polpette piacciono a tutti.. in effetti sono irresistibili!!
      A presto

      Elimina
  5. mamma mia le polpette sono diaboliche, sono come le ciliege una tira l'altra e va a finire che ne hai mangiate un casino!!!! complimenti Rò e bellissima presentazione!!! Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. parole sante Elena!Una tira l'altra..Grazie e buona serata

      Elimina
  6. Amo le polpette!

    New post on the blog: http://couturetrend.blogspot.it/2013/05/ethnic.html

    Couturetrend Facebook: https://www.facebook.com/couturetrend1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le polpette mettono d'accordo proprio tutti!

      Elimina
  7. Cara Rò...che meraviglia queste polpette, sfiziosissime!

    RispondiElimina
  8. Buonissime uno street food eccezionale.Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, hai proprio ragione Veronica!
      A presto

      Elimina
  9. Ottime polpette e sempre gradite!
    Complimenti

    RispondiElimina